novantadue

092 dana simbula

Se il senso della realtà esiste allora ci deve essere qualcosa che chiameremo senso della possibilità. Chi lo possiede immagina quello che potrebbe essere. Pensa; bè la realtà probabilmente potrebbe essere diversa. Cosicché il senso della possibilità è la capacità di pensare tutto quello che potrebbe essere, e di non dar maggior importanza a quello che è, che a quello che non è. Le conseguenze di tale attitudine creativa possono essere notevoli, e purtroppo non di rado fanno apparire falso ciò che gli uomini ammirano, e lecito ciò che essi vietano, o magari indifferenti e l’uno e l’altro. E’ una tessitura più sottile, una tessitura di fumo, immaginazione, fantasticherie e congiuntivi. Questi individui vengono definiti sognatori, visionari, pusillanimi, e saccenti o sofistici.

 

Liberamente tratto da R.M.

Standard